sabato 10 gennaio 2015

A proposito di clima interno al PSI.

di Felice Carlo Besostri

Per incarco della Costituente Socialista ho impugnato i referendum del prof. Guzzetta nel 2007, in quell'occasione uscirono le sentenze n.15 e 16 /2008 della Corte Costituzionale, la base dell'annullamento del Porcellum. Dopo aver ottenuto con gli avvocati Bozzi e Tani l'annullamento del Porcellum ho mandato in Corte Costituzionale la legge elettorale lombarda e quella sul parlamento Europeo. Da allora sono invitato dalle università italiane a parlare di leggi elettorali. Ne sono usciti atti dei convegni con i miei scritti. Tranne Del Bue sull'Avantionline nessun ricoscimento da parte del Partito. Altri gruppi parlamentari mi hanno proposto per la Corte Costituzionale o indicato come esperto per le audizioni parlamntari sulla nuova legge elettorale e la revisione della Costituzione. Ma la vera sorpresa è aver constatato che i Socialisti hanno votato la DEL RIO... quella che ha tolto il diritto di voto ai cittadini per i nuovi organi provinciali e di città metropolitana., da me impugnata ad Avellino, Napoli, Milano e Torino. Anche la nuova legge elettorale TOSCANA la più incostituzionale tra quelle da me esaminate anche in altri stati europei quando insegnavo Diritto Costituzionale era stata votata dall'unico consigliere regionale Socialista. La nostra Costituzione un prodotto del pensiero Socilista basti pensre al secondo comma dell'art. 3 redatto da LELIO BASSO e che Socialisti veri hanno servito come Pertini e Saragat da PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA. Come si sentirebbe il compagno GIACOMO BRODOLINI fosse stato ancora vivo all'approvazione del Job Act e NENNI a fronte della manomissioni della Costituziuone e del referendum....?

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO