lunedì 7 dicembre 2009

PES. ALL'AVVIO A PRAGA L'8° CONGRESSO. PRESENTI ANCHE GLI ''@TTIVISTI'' DEL PSI

PES. ALL'AVVIO A PRAGA L'8° CONGRESSO. PRESENTI ANCHE GLI ''@TTIVISTI'' DEL PSI.

07/12/2009 - Si è aperto stamane a Praga il congresso del Partito del socialismo europeo (PES). Oltre ai delegati dei partiti socialisti di tutta Europa, compreso il PSI,con la delegazione guidata da Riccardo Nencini sono presenti anche circa duecento "@ttivisti", i militanti telematici del PSE, che - osserva Luca Cefisi, componente dell'ufficio di presidenza del PES - collaborano a fare del partito europeo un soggetto più vicino e comprensibile per gli iscritti e gli elettori a livello nazionale. Lapartecipazione di queste compagne e compagni,- prosegue Cefisi - non dirigenti ma semplici iscritti attivi nelle loro città, contribuisce a rendere più democratico il PES, e, in prospettiva, a costruire un vero partito europeo. Sono 15 gli "@ttivisti" del PSI che partecipano ai lavori congressuali, provenienti da Lombardia, Sicilia, Toscana, Lazio, Umbria, Puglia, coordinati da Carmine Iuliano, referente nazionale degli @ttivisti italiani del PSE.

PES. NENCINI: DA PRAGA UNA SPINTA AL CAMBIAMENTO

07/12/2009 - “Rispetto al congresso di Madrid, questa volta dal Congresso del Pse si sono ascoltati discorsi diversi, con una consapevolezza più forte e una spinta più decisa al cambiamento, per rappresentare meglio le differenti e mutate sensibilità sociali degli europei”. E’ il commento del segretario del PSI, Riccardo Nencini, al congresso del PES a Praga. “Il socialismo europeo – ha detto - ha oggi idee più chiare per tornare a governare là dove ha dovuto cedere il passo ai partiti conservatori. Particolare attenzione meritano due temi chiave che incidono fortemente nel dibattito politico generale. Al primo punto quello della sicurezza, intesa non solo come questione di piccola e grande criminalità ma anche di immigrazione clandestina, e poi – ha concluso - quello di un nuovo welfare, in grado di contrastare gli effetti socialmente più deteriori della crisi economica e finanziaria mondiale”.

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO