mercoledì 22 aprile 2009

EUROPEE. SONDAGGIO "RISERVATO"
DI AFFARI ITALIANI.IT.
SINISTRA E LIBERTA' AL 5,5 per cento


22/04/2009 - Un dato tanto riservato quanto clamoroso. Affaritaliani.it ha avuto modo di consultare l'ultimissimo sondaggio interno della sinistra radicale - datato 18 aprile - e a un mese e mezzo dalle elezioni europee la situazione per il Partito Democratico è drammatica. In un anno, rispetto alle Politiche del 2008, il Pd ha infatti perso ben dieci punti, scendendo al 23,6%. Un'erosione pari a quasi un terzo dell'elettorato. Finito in una buona parte all'Italia dei Valori. Il movimento di Antonio Di Pietro balza infatti al 7,5% con un incremento di tre punti percentuali in dodici mesi. Salgono anche le formazioni radicali. Sinistra e Libertà di Nichi Vendola, Sd, Verdi e Socialisti supera lo sbarramento del 4% previsto per l'EuroParlamento e si attesta addirittura al 5,5%. Molto bene anche l'unione tra Rifondazione Comunista e Pdci, al 5%. In totale la sinistra radicale supera il 10 per cento. In parte si tratta di consensi sottratti ai Democratici e in parti di voti provenienti dall'area dell'astensione. Gli altri di Centrosinistra si fermano allo 0,5%. Quanto alla maggioranza il Popolo della Libertà si conferma in crescita, al 41,5%, ma senza l'exploit evidenziata da altri istituti di ricerca. Ottimo il dato della Lega Nord, che cresce dall'8,3% dell'anno scorso (Camera) al 9,6 e si conferma il terzo partito d'Italia. Altri di Centrodestra all'1,3%. Non sfonda l'Unione di Centro, che, anzi, arretra dal 5,9% delle Politiche al 5,5.

DECRETO SICUREZZA. MIGLIORE-DI LELLO:
DAL PD SOLO SEMAFORI VERDI

22/04/2009 - "Il Partito Democratico dichiara grande soddisfazione per aver contribuito all'approvazione del decreto sicurezza, coprendo i continui semafori verdi che accende per questo Governo con la foglia di fico dell'assenza del pericolo-ronde dal testo licenziato. In realtà il decreto era invotabile e gli argomenti ronde e campi di accoglienza sono stati solamente accantonati momentaneamente". Lo hanno affermato Gennaro Migliore e Marco Di Lello in una nota congiunta per Sinistra e Libertà. "Franceschini - si legge sempre nella nota - nel tentativo di reggere insieme tutto e il contrario di tutto, a partire dal recupero di voti moderati persi al centro, sta lasciando la sinistra indifesa consegnando le regole alla destra".

25 APRILE. Sinistra e Liberta'
FINI SPIEGHI A LA RUSSA LA RESISTENZA

22/04/2009 -"I valori della Resistenza non possono essere ancora messi in dubbio. Vediamo che permangono per il ministro La Russa i "se" e i "ma" che Gianfranco Fini ha cancellato. Ci rivolgiamo pertanto al presidente della Camera perché una festa di tutti gli italiani, come ha sostenuto quest'anno anche il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, sia accettata, nei valori che l'hanno resa tale, da tutti. Compresi i ministri". Lo affermano per Sinistra e Libertà, Marco Di Lello e Gennaro Migliore, in un comunicato congiunto.

CONGRESSO ROM. NENCINI:
SOSTEGNO E AMICIZIA DA SINISTRA E LIBERTA'


22/04/2009 - "Voglio farvi arrivare nella vostra prima giornata di lavori il pieno sostegno del Partito Socialista e di Sinistra e Libertà. Non solo siamo e saremo vicini all'intera comunità Rom nella continua battaglia in difesa dei vostri diritti e della vostra libertà perché lo consideriamo giusto e sacrosanto, ma vi invitiamo ufficialmente ad un incontro con la segreteria del Partito Socialista per affrontare i problemi più urgenti e cercare insieme risposte rapide e concrete". Lo ha affermato il segretario socialista Riccardo Nencini, che ha delegato nell'occasione Daniela Brancati a rappresentare il partito, nel messaggio inviato al prof Mario Braccioduro in occasione del primo congresso nazionale dei Rom, che si tiene a Roma nella sede dell'Unicef.

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO