lunedì 18 maggio 2009

La vittoria di Sonia Gandhi è una doppia buona notizia
EUROPEE. LOCATELLI: VOGLIAMO
UN RAPIDO CAMBIAMENTIO DELLA SOCIETA'

18/05/2009 "Tra i primi duecento europarlamentari europei che si sono distiniti per il lavoro svolto ci sono solo sei italiani. Ma di questi sei ben quattro sono di Sinistra e Libertà. Vuole dire che siamo politici seri, persone credibili. Tre leggi italiane su quattro sono ratifiche di leggi fatte nel Parlamento Europeo e questo dato dimostra da solo l'importanza delle elezioni del 6 e 7 giugno e il peso dell'Europa sulla vita politica dei singoli Stati". Partendo da queste considerazioni Pia Locatelli, europarlamentare uscente e candidata di Sinistra e Libertà per il centro Italia, ha concluso il convegno su "Donne, Socialismo e Futuro". "A queste elezioni ha aggiunto la Locatelli - ci presentiamo con partiti che hanno molte cose in comune con noi: l'essere di sinistra, l'essere fortemente laici, e determinati a modificare le leggi per un rapido cambiamento della società come avvenuto in Spagna dove il riformismo è riuscito ad imporsi in tempi brevi. E' tempo di un femminismo d'urgenza". Commentando la clamorosa vittoria del Partito del Congresso in India Locatelli ha osservato che“La vittoria del partito del Congresso, guidato da Sonia Ghandi, è una doppia buona notizia. ”.La massiccia e inaspettata affermazione, - ha sottolineato Locatelli - costituisce un importante segnale di stabilita’ e di moderazione per l’India e per tutto il sub continente asiatico proprio nel momento in cui più forti si fanno invece le tensioni interne al vicino Pakistan. La seconda nota positiva, che riempie di orgoglio tutte le donne e che ci tocca da vicino, – conclude l’europarlamentare socialista - viene da Sonia Ghandi che in questi anni ha saputo superare difficolta’ grandissime, dal terrorismo alla crisi economica, dimostrando che la politica non e’ appannaggio esclusivo del sesso maschile, ma soprattutto che si puo’ realizzare una formidabile carriera anche senza essere delle veli Alla manifestazione, a cui hanno preso parte molte esponenti di Sinistra e Libertà come Giuliana Sgrena, Pasqualina Napoletano, Maria Boncompagni, ha partecipato Soledad Cabezón, Segretaria di Uguaglianza del PSOE, che ha illustrato alcune leggi del governo Zapatero in materia di politiche di genere ed emancipazione femminile. Tre le leggi importanti, non solo per le donne, che il governo Zapatero ha approvato negli ultimi anni: uguaglianza sostanziale, violenza di genere, sostegno per le persone non autosufficienti. "La linea politica spagnola si basa infatti - come ha ricordato Anna Falcone, responsabile delle pari opportunità del Partito Socialista presentando l'invitata all'iniziativa - sulla rivalutazione del ruolo economico, politico, sociale delle donne". Tra le numerose presenti: Daniela Brancati, Cinzia Dato, Maria Rosaria Cuocolo, Giovanna De Marzo, Manuela Zanoni, Giuliana Paladini, Marina Nobilio, Laura Bonafini, Simona Sacchetti, Regina D'Eramo.
IMMIGRAZIONE: LOCATELLI,
RISCHIO RONDE PADANE ANCHE IN MARE
.
18/05/2009 - “Bene la collaborazione di pattugliamenti congiunti con i libici per controllare il fenomeno dell’immigrazione clandestina purche’ non si trasformino anche queste in una versione marinara delle ronde padane”. E’ quanto afferma l’europarlamentare Pia Locatelli, capodelegazione del Ps a Strasburgo e presidente dell’Internazionale socialista donne. “D’altronde da Maroni e La Russa - continua la Locatelli, candidata nella circoscrizione Nord Ovest per la lista ‘Sinistra e Liberta’ - possiamo aspettarci anche di peggio mentre finalmente il ministro degli esteri annuncia quello che doveva essere fatto molto tempo fa. Solo oggi infatti, Frattini chiede a Gheddafi di riconoscere l'ufficio dell'Alto Commissariato dell'Onu per i Rifugiati presente sul suo territorio. Dubitiamo che il colonnello, al potere con un golpe da quarantanni, accolga una richiesta del genere anche perche’ i primi a chiedere asilo potrebbero essere proprio i libici, ma almeno così – conclude l’europarlamentare socialista - si capira’ definitivamente da che parte stava il torto nei respingimenti, senza alcuna garanzia, di dieci giorni fa”.

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO