sabato 22 agosto 2009

MIGRANTI. DI LELLO: LA STRAGE E' FIGLIA DELLA LEGGE,
TORNI DALLE FERIE LA COSCENZA DEI PARLAMENTARI
22/08/2009 - "Molti parlamentari non staranno dormendo la notte per il rimorso di aver approvato norme disumane : c'e' da domandarsi dove fosse la loro coscienza, sempre invocata sul tema della laicita', quando votavano una legge che vieta il soccorso agli immigrati e causa tragedie come la strage dei 73 eritrei della scorsa notte": cosi' Marco Di Lello, coordinatore nazionale del Partito Socialista ed esponente di Sinistra e Liberta' incontrando amministratori e militanti socialisti ad Agropoli (Sa). "Se dopo la pausa agostana anche la coscienza dei parlamentari di questa maggioranza rientrera' dalle ferie si raccolga subito l'auspicio della Chiesa e vari una nuova legge di accoglienza degli immigrati e comunque in linea con le convenzioni internazionali" ha concluso Di Lello, che si e' chiesto se il folle gioco non rappresenti "un incitamento all'odio razziale perseguibile penalmente."

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO