mercoledì 9 settembre 2009

40 anni fa moriva il Compagno "Fernando Santi"

40 anni fa la scomparsa di "Fernando Santi"
Epifani a Parma per ricordarlo
09/09/2009 - A ricordare Fernando Santi, sindacalista e politico parmigiano, uno dei padri del Socialismo Europeo, a 40 anni dalla scomparsa ci sarà anche il segretario nazionale della Cgil Guglielmo Epifani. Martedì 15 settembre, alle 16.30, Epifani interverrà al convegno "40 anni sulle orme di Fernando Santi", organizzato dalla Cgil provinciale con il patrocinio della Provincia e del Comune di Parma, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio, la Fondazione Argentina Bonetti Altobelli e il contributo del Centro Medico Sant'Apollonia. La commemorazione si terrà nell'auditorium della Madonna del Carmine e si aprirà con un convegno, presieduto da Paolo Bertoletti, segretario generale della Cgil di Parma, che vedrà i contributi del sindaco di Parma, Pietro Vignali, del presidente della Provincia, Vincenzo Bernazzoli e di Adolfo Pepe, direttore della Fondazione Di Vittorio, oltre a quello dello stesso Epifani. Nella serata "Ricordo in musica per Fernando Santi", un concerto, a ingresso gratuito, che avrà inizio alle 21 e sarà eseguito dall'ensemble "Il teatro delle note", diretto da Viktoria Borissova. Contestualmente, nella cappella grande dell'auditorium, sara' possibile visitare la mostra "Con il passo dei piu' deboli. Argentina Altobelli e i suoi tempi".

Fernando Santi
(Golese, 13 novembre 1902 – Parma, 15 settembre 1969) è stato un sindacalista e politico italiano. Aderisce al Psi e nel 1922 partecipa alle Barricate di Parma contro le spedizioni squadristiche di Italo Balbo. Riveste varie cariche nazionali nel partito e nel sindacato per tutti gli anni venti. Dopo le leggi eccezionali continua a svolgere attività antifascista durante tutti gli anni Trenta, malgrado gli arresti e le persecuzioni delle polizia. Partecipa alla Resistenza ed è a Milano il 25 aprile 1945. Nel 1947 diventa uno dei segretari generali della Cgil insieme a Giulio Pastore e Giuseppe Di Vittorio. Il 18 aprile del 1948 viene eletto deputato alla Camera dei Deputati, carica nella quale sarà confermato fino al 1968, quando candidato al Senato della Repubblica non viene eletto. Gravemente malato, muore poco dopo. In sua memoria il Psi crea l’Istituto Fernando Santi, che si occupa soprattutto dei problemi degli emigranti.

Fonte - http://parma.repubblica.it

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO