venerdì 12 giugno 2009

CEFISI: L'IDENTITA' DEL PSE NON E' IN DISCUSSIONE

11/06/2009 - Che in Europa vi sia ora un gruppo con gli eletti del Pd fa parte di un normale accordo parlamentare e non è una soluzione di particolare rilevanza politica. L'identità del Pse non è in discussione" . Lo ha affermato Luca Cefisi, rappresentante del PS nella presidenza del Partito del Socialismo Europeo, presente a Bruxelles per la riunione di presidenza del Pse, prevista per domani. "Un accordo a livello di gruppo parlamentare che rafforzi il gruppo guidato da Martin Schulz è una cosa utile e che il PD entri in qualche modo nell'orbita del PSE è una buona notizia. Ma non una novità dal momento che è consuetudine aggiungere la dicitura 'e democratici' in caso di gruppi ibridi. Accordi di questo tipo - ha aggiunto Cefisi - sono sempre avvenuti, dentro il Parlamento, anche per ragioni pratiche e per aumentare la forza di un gruppo che rischiava di non avere partecipanti italiani. Anche i Liberali europei, per esempio, già da tempo hanno costituito un simile raggruppamento composito, l'ALDE, con altri partiti che si dichiarano "democratici". Rimane il problema, per il PD, di cosa fare non rispetto al gruppo europarlamentare, bensì rispetto al PSE, che rimane quello che è sempre stato, il partito europeo dei Socialisti e Socialdemocratici, di cui i socialisti italiani continuano orgogliosamente a far parte, e di cui a oggi fanno tuttora parte i Ds, ma in modo ormai virtuale".

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO