giovedì 18 giugno 2009

DARE FORZA ALLA NUOVA SINISTRA ITALIANA
APPUNTAMENTO AL 3 LUGLIO
di Marco Di Lello

18/06/2009 - Le elezioni europee sono oramai alle nostre spalle e qualche bilancio possiamo iniziare a tracciarlo : 1 milione di voti ed il 3,1% sono un buon punto di partenza, specialmente se consideriamo che sono andati ad un simbolo sconosciuto ed ad un progetto politico allo stato embrionale. Questo voti, a cui se ne sommano 1,7 alle altre liste di centrosinistra, non saranno rappresentati in Parlamento europeo a causa della legge truffa che Berlusconi e Veltroni hanno voluto nel tentativo (non riuscito) di evitare una dispersione dei propri consensi. Quella legge, ingiusta ed iniqua, un merito, però, lo ha avuto, avendo in qualche modo costretto quelle formazioni di sinistra che hanno l'ambizione di cambiare il paese incidendo nelle scelte, che vogliono candidarsi a governare anzichè a rappresentare l'opposizione, a mettersi insieme ed a proporre il progetto di Sinistra e Libertà. Io, che ho avuto l'onore di guidare la lista con Nichi Vendola nella circoscrizione meridionale, ho toccato con mano l'entusiasmo dei nostri militati ma anche il grande interesse che una parte significativa dell'elettorato ha mostrato nei confronti di Sinistra e Libertà. Il dato che a sinistra, dopo decenni di divisioni, ci si riuniva, che si accettava l'idea della reciproca contaminazione, che si tenesse lo sguardo rivolto in avanti, al Paese di oggi e di domani, anzichè a quello conosciuto nel '900, ha alimentato speranze, ha riscoperto passioni, ha restituito fiducia: tutto questo ci carica di responsabilità, che non possiamo in alcun modo tradire. Perciò andremo avanti con il progetto ed il prossimo 3 luglio metteremo insieme dirigenti politici, candidati, personalità ed intellettuali che hanno dato la disponibilità a contribuire al dar forza alla nuova Sinistra italiana: una sinistra che dovrà necessariamente essere diversa da quella conosciuta finora, che prenderà il meglio del pensiero e della tradizione socialista, comunista, ambientalista, laica, che si porrà l'obiettivo di ritrovare sintonia con quei settori del Paese che alla sinistra avevano consegnato le proprie ambizioni, ma anche le proprie ansie, paure, preoccupazioni e che dalla sinistra sono stati traditi. Noi non possiamo permetterci gli errori del passato: il processo dovrà dunque includere e non escludere, ma questo non può significare tutti insieme indistamente per una mera lotta di sopravvivenza; se alle scorse elezioni ci fossimo messi insieme con la Lista Comunista probabilmente oggi avremmo eletto qualche deputato europeo ma non avremmo il progetto, perchè con chi sceglie di tenere lo sguardo rivolto al passato, di rinchiudersi nel recinto identitatrio, di connotarsi con la falce e martello non possiamo pensare di costruire la nuova sinistra; dunque abbiamo fatto bene, anche a scapito delle ambizioni personali, a dar vita a Sinistra e Libertà ed è giusto continuare questo percorso di costruzione di una sinistra moderna, laica ed ecologista. Ma abbiamo bisogno di farla crescere questa creatura che è ancora fragile e su cui già si aggirano avvoltoi per ammazzarla in culla: abbiamo bisogno di generosità, di passione, di entusiasmo. Questo sforzo sarà utile al Paese: utile a chi governa, incalzato oggi da un'opposizione vera e concreta, ma anche al centrosinistra. La "dottrina del Lingotto"di veltroniana ispirazione appare seppellita dai fatti: oggi per candidarci a guidare il paese dobbiamo cominciare un percorso che ci porti alla costruzione di un nuovo e diverso centrosinistra che trovi un profondo accordo programmatico e recuperi credibilità ed autorevolezza per rappresentare l'alternativa a questo incapace centrodestra. Noi avremo bisogno di dialogare con il Pd e le altre forze che condividono questa visione e loro hanno un gran bisogno di una nuova sinistra che già alle ultime elezioni ha strappato dall'astensionismo oltre 190mila votanti che alle scorse politiche erano rimasti a casa: c'è dunque nel centrosinistra un bisogno reciproco. Ma quel che per me più conta è quanto Sinistra e Libertà abbia bisogno di tutti voi......

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO