domenica 31 maggio 2009

E’ qui la festa?


La festa di Sinistra e Libertà in corso a Roma, si è rivelata un grande successo. Un’occassione per ritrovarsi e per ricomiciare a pensare insieme la nuova sinistra. Il 2 giugno l’evento conclusivo per festeggiare la Costituzione italiana.

31/05/2009 - All’inizio molti l’avevano presa con scetticismo se non con preoccupazione. Oggi, a giochi quasi conclusi la festa di Sinistra e Libertà si rivela come una gran bella idea ed un successo da far invidia al PD. Dal punto di vista organizzativo l’impegno è notevole. Infatti pur mantenendo tutte le attività a livello cittadino in funzione, i numeri sono belli e dicono tanto: oltre 60 compagni si alternano ogni giorno nell’organizzazione dello spazio e dei ristoranti dove, ogni sera, (sin dalla prima) si è registrato il tutto esaurito. Oltre tremila persone frequentano ogni sera la festa con picchi enormi in occasione di sabato (Fava, Vendola, Fontana, Forgione, Vasile) e domenica.

I dibattiti, seguiti in media da oltre 100 persone, hanno toccato gli argomenti più variegati e interessanti offrendo ai candidati un’occasione ideale per presentarsi. Ma la cosa più interessante e appagante è il clima che si vive. Il senso del ritrovarsi, del ricominciare insieme, dell’incontrare facce perse e facce mai viste prima. Le discussioni fino a tarda ora intorno ad un bicchiere, la musica, una dimensione popolare giusta, di sinistra che fa, che avvicina, che scaccia gli incubi e libera i sogni. Tonda e rossa come il simbolo di Sinistra e Libertà, piazza Mastai , un po’ sorniona un po’ curiosa, ci dice che le cose stanno iniziando a cambiare. L’onda è passata spesso di qui quest’anno ( la piazza è in prossimità del ministero della Pubblica Istruzione). Quella bella e fresca energia deve aver contaminato parecchio la zona, si sente nell’aria si vede nei volti…


Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO