sabato 2 maggio 2009

I SOCIALISTI CANDIDATI NELLE LISTE
DI SINISTRA E LIBERTA'


Al via la campagna elettorale.
Grave atto intimidatorio contro il segretario PS di Messina.


01/05/2009 - Sono 15 i candidati di Sinistra e libertà nelle 5 circoscrizioni espressione del Partito Socialista. Oltre ai parlamentari uscenti Pia Locatelli ed Alessandro Battilocchio, tra i capilista figura anche Marco Di Lello, coordinatore della segreteria nazionale del partito. Tra i dirigenti del partito candidati spicca la candidatura nella circoscrizione dell' Italia centrale di Luca Cefisi della Segreteria nazionale e componente dell'ufficio dei presidenza del Partito del Socialismo Europeo. Nelle 5 circoscrizioni le candidature socialiste si segnalano per la rappresentatività di diversi segmenti della società: da Franz Caruso (sud), affermato e apprezzato avvocato penalista a Daniela Rosati (Centro) giovane dirigente dell'FGS, dall'attore Sergio Troiano (nordovest) alla Assessora del comune di Pianoro Daniela Mignogna (nordest) e al sindacalista Renzo Penna (nordovest). Dall'alpinista editore Bepi Pellegrinon (nordest) a Francesco Velo, docente universitario, espressione di Spazio LibLab (nordovest) fino a Francesco Cammarano, Presidente dello IACP di Salerno e i docenti universitari Giuseppe Durante (sud) e Maurizio Rella (isole). Di rilievo infine nel nordovest la candidatura di Dorino Piras, assessore alla provincia di Torino che ha recentemente aderito al PS avendo lasciato Rifondazione Comunista. Pia Locatelli in una dichiarazione ha sottolineato come”“In un anno, 21 emittenti radiotelevisive monitorate dall’Osservatorio di Pavia, hanno dedicato complessivamente all’Europa uno scandaloso 3 per cento del tempo totale dell’informazione e in particolare lo 0,18 per cento al Parlamento europeo”. “La gran parte di quel misero 3 per cento - continua la Locatelli, ce’ stato assicurato dal servizio pubblico, e in particolare dal Tg3, mentre sul resto delle emittenti e’ meglio stendere un velo pietoso. A poco piu’ di un mese dalle elezioni – conclude l’europarlamentare socialista - l’unico dibattito che si e’ acceso sui media a proposito delle europee riguarda le vicende amorose, vere o presunte, del nostro presidente del consiglio e le conseguenti, penose, ricadute sulla formazione delle liste, a conferma che siamo molto bravi nel farci male da soli”.
Intanto giunge la notizia che la notte del 30 aprile il segretario della federazione di Messina Giuseppe Chiofalo è stato oggetto di un grave atto intimidatorio. La sua auto parcheggiata è stata danneggiata da ignoti che hanno lasciato un biglietto contenete minacce.


LOCATELLI A FRANCESCHINI,
VOTI DISPERSI QUELLI AL PD


01/05/2009 - “Quando Franceschini parla di voto utile dice una grande bugia perche’ dimentica di spiegare che gli elettori sono chiamati a rinnovare il Parlamento di Strasburgo, dove per contrastare la destra, occorre per prima cosa rafforzare il partito socialista”. E' quanto afferma Pia Locatelli, Presidente dell'Internazionale socialista donne.“E’ vero insomma esattamente il contrario - continua la Locatelli, capolista di SL nella circoscrizione Nord Ovest – perche’ e’ proprio chi vota per il Partito democratico, che rischia di disperdere il suo voto visto che solo una parte di quegli eletti andra’ a iscriversi al gruppo del Pse. Inoltre, il segretario del Pd, facendo la guerra a ‘Sinistra e Liberta’’, l’unica lista riformista di sinistra, commette gli stessi errori di Veltroni, quando nego’ l’apparentamento al Partito socialista e lo diede invece a Di Pietro. Quella strada ha portato alla caduta del governo Prodi e alla estromissione di tutta la sinistra dal Parlamento con la vittoria di Berlusconi. Franceschini ci pensi bene – conclude l’europarlamentare socialista - perche’ la costruzione dell’unica alternativa possibile di opposizione alla destra, passa necessariamente attraverso un rafforzamento della sinistra riformista e non per la sua cancellazione”.

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO