venerdì 22 maggio 2009

Si è spento Venerio Cattani. Il cordoglio di Riccardo Nencini.
CIAO VENERIO. SOCIALISTA LIBERO
22/05/2009 - Si e' spento stamane a Roma a 81 anni Venerio Cattani. Era nato a Reggio Emilia il 4 settembre del 1927 e negli anni immediatamente successivi al secondo conflitto mondiale dopo essersi laureato in filosofia era diventato segretario nazionale del Movimento Giovanile Socialista. Successivamente, svolse un ruolo di primo piano nella vita del Psi a fianco di Pietro Nenni, di cui fu deputato dal 1958 al 1972. Ricopri' nei governi dell'epoca il ruolo di sottosegretario all'agricoltura, al Commercio Estero, al Tesoro. Fu rappresentante all'Onu nella delegazione del governo italiano all'inizio degli anni settanta. Passato al Consiglio di Stato ne e' stato Presidente Emerito, ricoprendo tale ruolo fino agli anni novanta. Personalita' molto nota per la sua posizione di Socialista Sutonomista e' stato direttore del quotidiano Socialdemocratico L'Umanita'. Non appena appresa la notizia della morte di Cattani, Riccardo Nencini ha affermato: "La scomparsa di Venerio Cattani, autonomista, riformista, amico personale di Nenni e Saragat politico e giornalista di razza, mi addolora in modo profondo. Cattani - ha aggiunto Nencini- ha continuato fino all'ultimo a far sentire la sua voce e a regalare analisi non banali, contribuendo con saggezza, da autentico Socialdemocratico quale era, a fare un po' di chiarezza nei fatti della politica e nei temi legati ai diritti civili. Per questo il cordoglio mio personale e di tutti i socialisti italiani è davvero sentito". Anche Luigi Iorio, Segretario nazionale della FGS ha espresso il cordoglio dei giovani socialisti.

Nessun commento:

Posta un commento

TUTTI I POST - ARCHIVIO